Novità dal Comune

Visite: 315

 

 

Con atto di determinazione n. 481 del 24.07.2019 è stata approvata la graduatoria degli ammessi al contributo per la rimozione, lo smaltimento di manufatti contenenti amianto in fabbricati ed immobili di proprietà privata insistenti nel territorio del Comune di Latiano.

 

L’erogazione del contributo al soggetto individuato quale beneficiario avverrà previa istanza del richiedente purché siano stati rispettati tutti i requisiti previsti dal bando.

Allo scopo di facilitare il compito dei richiedenti, si allega un modello di  istanza di rimborso da presentare al Comune.

 

Alla domanda dovranno essere allegati:

1. Breve relazione descrittiva dell’intervento eseguito, comprensiva di elaborato fotografico attestante lo stato ante e post operam, sottoscritta dal responsabile tecnico della ditta incaricata e dal soggetto beneficiario dell'intervento, circa la conformità degli interventi eseguiti alla normativa vigente in materia di bonifica di materiali contenenti amianto e Dichiarazione di fine lavori;
2. Fotocopia del documento FIR (formulario dell'identificazione del rifiuto);
3. Copia delle fatture inerenti le spese sostenute per la rimozione, trasporto a recupero o a smaltimento e relativi oneri di conferimento, debitamente quietanzate, emesse da imprese che rispettano i requisiti di legge e regolarmente iscritte alla relativa categoria dell'Albo Nazionale Gestori Ambientali;
4. Copia delle fatture debitamente quietanzate delle spese per eventuali consulenze, progettazione e sviluppo degli interventi, riportanti l’indicazione dell’immobile/fabbricato oggetto di intervento e del/i manufatto/i rimosso/i;
4. Copia del bonifico bancario o postale di pagamento delle spese sostenute. Il bonifico dovrà riportare nella causale gli estremi della fattura cui si riferisce il pagamento. Non è ammesso il pagamento delle spese in denaro contante;
5. Copia del Piano di Lavoro, ai sensi dell'art. 256, comma 2, D.Lgs. 81/2008, che dovrà prevedere le misure necessarie per garantire la sicurezza e la salute dei lavoratori nonché la protezione dell'ambiente esterno redatto da Ditta specializzata iscritta alla relativa categoria dell'Albo Nazionale Gestori Ambientali, inviato al competente organo di vigilanza (Azienda Sanitaria Locale);

6.Fotocopia del documento di identità in corso di validità.

 

 

Inoltre, nella richiesta di rimborso dovranno essere indicati gli estremi del conto corrente bancario o postale su cui accreditare il contributo previsto obbligatoriamente intestato al richiedente. 

 

Gli interventi di bonifica dovranno concludersi, a pena di esclusione, entro e non oltre il 31 ottobre 2019.

 

 

 

Torna all'inizio del contenuto